U17 Eccellenza. Grande CAB Stamura. VL Pesaro va k.o al Palarossini

Vittoria di prestigio per il CAB Stamura nella 2° giornata del campionato Under 17 Eccellenza. Davanti a una buona cornice di pubblico del Palarossini i ragazzi di coach Pozzetti hanno battuto al termine di una bella gara la Victoria Libertas Pesaro, eterna rivale del gruppo biancoverde con le due squadre destinate a spalleggiarsi per la vittoria della fase regionale.
Le due squadre in campo hanno dimostrato la loro grande qualità. Buona dose di talento e due formazioni già pronte dal punto di vista tecnico tattico con alcune individualità di spicco anche sotto il profilo fisico.

Si parte con Pesaro già precisa da fuori e abile a sfruttare qualche contropiede di troppo concesso dai padroni di casa. I biancorossi di Calbini sono avanti 11-18 ma prima della fine del periodo iniziale i padroni di casa accorciano sul 17-18 grazie alla presenza in area di Barletta e al duo Paoletti-Giachi.

Il secondo quarto del Cab Stamura è aperto da 6 punti del figlio d’arte in maglia numero 18. Giachi porta i suoi sul 25-21 ma Pesaro è pronta a rispondere. La VL è avanti 28-30 dopo un gioco da tre punti del rapido Aloi ma prima dell’intervallo c’è una fiammata dei stamurini. Bora si fa sentire sotto i tabelloni toccando ogni rimbalzo che gli capita a tiro, Paoletti continua la sua ottima serata realizzativa e c’è anche la tripla di Filippetti che porta Ancona sul 35-30 alle soglie dell’ultimo minuto di primo tempo. Malaventura e Piccionne (a proposito di figli d’arte…) mettono il punto su una bella prima metà di partita chiusa con il vantaggio dorico 37-32.

Si torna in campo e le due squadre riprendono a duellare. Pesaro cerca di perforare l’area stamurina non sempre con successo, mentre i padroni di casa si affidano alla proverbiale intensità e alla loro maggiore fisicità nonostante Tamboura non sia in grande serata ma la presenza in area del lungo di origini maliane è oggettivamente importante. Giachi e Bora tengono il CAB Stamura avanti nonostante Pesaro riesca a trovare canestri da fuori (ad esempio la tripla da 8 metri di Siepi). A -5’ dalla fine del terzo quarto i locali sono ancora avanti 47-41 e poco più tardi toccano anche il +10 (52-42) con la tripla di Paloetti e la conclusione di Bora dopo il suo ennesimo rimbalzo offensivo tramutato in canestro realizzato. Il contropiede di Malaventura chiude la terza frazione e mette Pesaro a -8 a 10’ dal temine (52-44).

La VL accorcia a -5 a inizio di ultimo quarto aperto dal layup di Manzotti (54-49). Si perde il conto dei rimbalzi di Bora e il CAB Stamura va sul +11 (58-47) dopo il canestro dell’Anthony Davis in biancoverde e il canestro del solito Paoletti assistito da Giachi. Pesaro non vuole mollare anche se capisce che la strada si fa ancor più in salita. Il CAB Stamura sfrutta anche le rotazioni più ampie anche se in attacco sono sempre Paoletti e Piccionne a comandare le operazioni. La VL si fa sotto sul 58-55 a -3 dalla fine e adesso sono le difese a decidere tutto. A -2’26” il 2/2 di Paoletti mette il CAB Stamura sul 62-55. La difesa stamurina produce ottimi recuperi e mette ancor più pressione, Pesaro arriva spesso al tiro sullo scadere dei 24” e non riesce a riprendere l’inerzia della partita. Corre il cronometro e quel +7 gioca tutto a favore dei stamurini che a 20” dalla fine trovano il canestro decisivo di Piccionne. Pesaro sbaglia ancora e allora tutto si conclude con il gioco da tre punti dell’ottimo Paoletti per il 67-55 con cui si chiude l’appassionante sfida tra le due eccellenze regionali della categoria.

Nel prossimo turno la squadra U17 di Pozzetti sarà impegnata nella trasferta di Fabriano in calendario lunedi 8 novembre alle ore 21.00 alla Palestra “Mazzini”. Avversario da tenere in grande considerazione per la sua ottima fisicità e i primi due risultati (82-60 contro Grottammare e 35-91 a Osimo).


Tabellino CAB Stamura: Radatti, Covacci, Virgili, D.Filippetti 3, Piccionne 9, Manzotti 6, Tamboura 2, Bora 14, Giachi 12, Barletta 2, Paoletti 17, Genovese 4. All.Pozzetti. Ass.Castracani e S.Pellegrini