Stamurini vincenti. La C Silver si tinge di biancoverde

La stagione che si sta per concludere ha visto tanti giocatori nati e cresciuti cestisticamente nel CAB Stamura, alcuni dei quali ancora legati federalmente dall’alma mater biancoverde, giocare nelle squadre senior dei campionati minors, e tanti di questi hanno finito l’annata sportiva vincendo il proprio campionato. A trionfare sono stati i stamurini che hanno vinto il campionato di Serie C Silver appena chiuso con le vittorie dell’Attila Porto Recanati e Montemarciano Basket. E all’interno di queste due squadre neopromosse in C Gold ci sono moltissimi giocatori con un trascorso con la maglia biancoverde addosso. L’Attila Porto Recanati ha dominato la stagione regolare e vinto i playoff regolando l’Ascoli Basket in una serie vinta in tre partite, e in finale il Metauro Basket Academy vincendo a Fossombrone la decisiva gara-4. Nell’organico portorecanatese spiccano nomi noti nell’ambiente stamurino come Lorenzo Baldoni, Filippo Centanni e Matteo Redolf, così come con trascorsi targati CAB Stamura ci sono Mario Mancini e l’under 2003 Luca Ruggiero. Quest’ultimo in doppio tesseramento con l’under 19 stamurina ma piuttosto sfortunato visto che un infortunio al ginocchio lo ha tolto dal campo a metà stagione. L’altra neopromossa in C Gold è il Montemarciano Basket che ha fatto fuori nei playoff prima Urbania e poi S.Marino in due serie terminate alla quinta partita. Un successo che fa il paio con la vittoria della Coppa del Centenario arrivata ai primi di maggio ai danni sempre del San Marino sconfitto in finale. In questa squadra gli agganci al CAB Stamura non si contano. L’allenatore è Leonardo Castracani, salito in corsa a Montemarciano e che ha passato l’annata sportiva dividendosi tra la C Silver e l’Under 17 Eccellenza del CAB Stamura dove era assistente di coach Pozzetti. In campo Lorenzo Curzi e Lorenzo Pajola hanno festeggiato il secondo campionato consecutivo di Serie C Silver vinto dopo quello dell’anno scorso con la Taurus Jesi. Ex biancoverde anche Edoardo Centanni, così come gli under Gabriele Sampaolesi (classe 2002) e Santiago Moltedo (2003) altri giocatori in doppio utilizzo. Dunque un vero plotone di stamurini vincenti che hanno trasformato la loro stagione d’argento in oro. Complimenti a tutti e ovviamente ARCHIABO’.