Serie B Interregionale. La Stamura chiude la prima fase perdendo contro Teramo

La Stamura arriva ai playout con la 6a sconfitta consecutiva che arriva per opera del Teramo a Spicchi capace di espugnare il Palascherma e di cogliere la propria salvezza entrando nei play-in Silver di Serie B Interregionale. L’epilogo della prima fase dei biancoverdi è caratterizzata da un pessimo primo tempo dove Teramo fa quello che vuole fino ad arrivare al +26 di inizio ripresa, poi i stamurini tirano fuori gli artigli, gli abruzzesi si sentono già arrivati e la partita cambia fino a far diventare incerto e palpitante il suo finale. Una sconfitta che non costa niente ai dorici. Anche in caso di vittoria i due punti non sarebbero stati portato in dote nei playout e allora coach Petitto può maledire la prima parte di gara dei suoi ragazzi ma anche apprezzare la loro reazione che ha finito per riaprire i giochi nella parte conclusiva.

Teramo inizia forte sospinta dai centimetri ed efficienza di Zalalis che è in doppia cifra già in un primo quarto avanti chiuso 19-23. Nella seconda frazione gli abruzzesi dilagano. Parziale di 5-23 per la Tasp che sembra far di un sol boccone delle teneri carni stamurine. 24-46 all’intervallo per gli ospiti che in apertura di ripresa proseguono la loro accelerata fino al 26-52 con 7’30” da giocare nel terzo quarto. Da questo punto però la partita cambia. Teramo forse si siede ma è la Stamura che non ci sta. Si accende Paoletti (il giustiziere della VL Pesaro nella recente uscita in U19), Piccionne dirige l’orchestra per il 46-58 del 30′. Teramo si riporta sul +20 a inizio di ultimo quarto (51-71 -5’42”) ma poi c’è il contro-break dorico con le firme ancora di Paoletti, Piccionne. D’Agnano e Zanotto. A -3’46” la Stamura è sotto 62-71. Zanetti rida slancio a Teramo (65-73 a -2’41” dalla fine) che va sul +9 (68-77) con poco più di un minuto da giocare. Piccionne segna da tre punti (71-77) e mette paura a Teramo che sbaglia e subisce il 2/2 di Gallo a -24″ dallo stop (73-77). Teramo regala la palla alla Stamura direttamente dalla rimessa e Piccionne si ritrova tra le mani un incredibile cioccolatino ma il tiro da tre esce. A -18″ dalla fine si accende una mischia al centro del campo con Piccionne che si becca antisportivo. Teramo non capitalizza a dovere ma i due liberi segnati servono comunuqe per arrivare sul +6 (73-79). A -9″ l’antisportivo stavolta è per Zanetti ma Piccionne fa 0/2 dalla lunetta e manda in frantumi ogni residuo di sogno.

La Stamura chiude con la sconfitta e inizia solo a pensare ai playout che mettono in palio la sospirata salvezza.

Stamura Ancona – Teramo a Spicchi 73-79
Stamura: Bora 2, Monaco, Gallo 12, Filippetti, Piccionne 17, D’Agnano 2, Kumer 2, Tamboura 4, Barletta, Zanotto 12, Paoletti 22, Balducci. All. Petitto
Teramo: Gaspari ne, Zanetti 6, Moretti 5, Trovarelli 17, Massotti 1, Di Gregorio, Prenga 4, Duranti 8, Di Paolo 13, Di Febo ne, Zalalis 25. All. Gramenzi