CAB Stamura tra le eccellenze nazionali. Terzi in Italia per numero di tesserati

I dati parlano chiaro legittimando la grande mole di lavoro svolta negli ultimi anni dal CAB Stamura. La FIP in questo ultimo periodo ha raccolto tutti i numeri delle ultime due stagioni di ogni Società dedita al Settore Giovanile, presto annuncerà la graduatoria aggiornata formulando un vero e proprio ranking giovanile che assegnerà successivamente una premialità. I fattori che assegnano punteggi sono una numerosa serie di voci: i risultati dell’ultimo triennio, le Finali Nazionali raggiunte, i giocatori convocati nelle varie rappresentative nazionali, investimenti fatti su allenatori professionisti, allestimento di foresteria, campionato disputato dalla prima squadra e utilizzo al suo interno di giocatori del proprio vivaio e, non ultimo, il numero dei tesserati all’interno del proprio settore giovanile. E proprio quest’ultimo dato mette sul podio nazionale il CAB Stamura che risulta essere infatti al terzo posto come numero di atleti che fanno parte delle squadre del settore giovanile. Nella stagione 17/18 erano 277 i ragazzi in biancoverde impegnati nei vari campionati, dall’Under 13 all’Under 20, la stagione seguente sono aumentati a 291. In entrambe le annate i numeri della Società stamurina sono inferiori soltanto a quelli del PMS (394 nel 17/18 e 391 nel 18/19) e la Here You Can Pavia (308 e 311). Doveroso ricordare che entrambe le Società che precedono quella anconetana attingono da un bacino di utenza con una densità demografica ben più alta e sono frutto a loro volta di unioni tra più sodalizi. La PMS nasce dall’unione di due delle società storiche del panorama cestistico piemontese: la Pallacanestro Moncalieri e la Asd Libertas Amici San Mauro, mentre la Società lombarda riesce a coprire la vastità delle province di Pavia e Milano.
Il CAB Stamura, prossimo ad entrare nell’anno del centenario della gloriosa alma mater Stamura Basket, si gode intanto l’ingresso nell’eccellenza nazionale e da questo ottimo risultato riparte per costruire un futuro ancor più roseo e ricco di successi.

ARCHIABO’