A Portonovo serata di gala e beneficienza per il Camp di Alessandro Pajola

Nell’elegante sede del Seebay di Portonovo si è tenuta la serata di gala a sfondo benefico dell’ “Alessandro Pajola Basketball Camp”, evento organizzato da Players Group in collaborazione con il CAB STAMURA Ancona, Società dove ha mosso i primi passi il campione anconetano in forza ai vice campioni d’Italia della  Virtus Bologna.
Riflettori puntati su Pajola, protagonista per tutta la settimana del suo Camp che ha raccolto al PalaRossini un centinaio di giovani cestisti affamati di pallacanestro è ammaliati dal vivere da vicino intere giornate con il loro campione preferito. Nella serata di Portonovo parola ad Alessandro con lo sfondo a carattere benefico grazie all’iniziativa che ha visto i frutti di una raccolta fondi devoluti all’AIRC Marche. A fare gli onori di casa il Presidente del CAB Stamura, Gabriele Virgili che ha salutato gli ospiti e ringraziato i il giovane cestista anconetano cresciuto con la maglia bianco verde addosso. Ha proseguito la serie degli interventi Andrea Guidotti, assessore allo sport del Comune di Ancona, che ha preceduto poi Fabio Luna e Davide Paolini, rappresentanti massimi del CONI e FIP a livello regionale. Il Presidente di AIRC MARCHE, Tonino De Dominici, ha ringraziato a nome dell’associazione che promuove la ricerca contro il cancro e ha lasciato la parte finale dell’incontro ad Alessandro Pajola. Il giocatore in procinto di partire per il training camp con l’Italia ha ricordato l’infanzia trascorsa al PalaRossini tornato a vivere in maniera totale in questa settimana. Dall’incontro con lo storico custode Claudio all’emozione per vedere Corrado Pietroni, un tempo suo compagno di squadra, nello staff tecnico del camp. Inevitabile accenno al mondo dorato della NBA, accarezzato nelle scorse settimane da Pajola che ha partecipato alla Summer League di Las Vegas indossando la maglia dei Dallas Mavs, fino a esternare le sue considerazioni sulla stagione della sua Virtus Bologna. Digressioni finali sull’imminente inizio della nuova avventura in Azzurro. “Sarà il mio primo Europeo e per lo più giocato in casa. Emozione unica con la maglia Azzurra addosso”. 

Parallelamente a questa serata l’organizzazione del camp ha indetto una raccolta fondi mettendo a disposizione preziosi cimeli cesistici. Sulla pagina Facebook del CAB Stamura c’è un post con tre foto riportanti altrettante maglie che possono essere prese grazie a un contributo a favore di AIRC. L’iniziativa termina dopo l’intera giornata di sabato 23 luglio, data della fine del Camp, e al donatore più generoso verrà consegnata la maglia desiderata. Le maglie in palio sono quella di Alessandro Pajola della Virtus Bologna 21/22, quella di Paul Biligha dell’Olimpia Milano con tanto di autografi sul retro di tutti i componenti della squadra Campione d’Italia, e la t-shirt dei playoff degli Atlanta Hawks autografata da Danilo Gallinari.